Laguna e Barene

foto laguna da mira

La laguna e i territori di gronda lagunare costituiscono un importante ambiente naturale, riconosciuto anche dall’Unesco. La barena, le velme, i ghebbi, costituiscono un ambiente unico di acque di transizione, dove è possibile osservare piante e animali di questo particolare ecosistema, in particolare i numerosi uccelli che qui prediligono nidificare, svernare o sostare.
Si può visitare in barca, ma anche camminando lungo l’argine di conterminazione lagunare a Giare, raggiungibile dalla S.S. Romea. Si può passeggiare per diversi chilometri, a fianco delle cavane, apprezzando la natura e il silenzio di questi luoghi.
Nella laguna si trovano anche le casse di colmata realizzate a metà degli anni ’60 con i terreni di scavo per la realizzazione del canale dei petroli.
Il mancato utilizzo a fini industriali ha consentito in queste aree lo sviluppo di un ambiente di particolare pregio ecologico. Una di esse, la cassa di colmata A, sta diventando un’importante area per la fitodepurazione. Una volta completati i lavori i tracciati percorribili di questa area umida la renderanno di sicuro interesse per gli amanti della natura. Le altre casse di colmata dette D/E sono raggiungibili solo in barca.

Dizionario della laguna

Barena: zona di terra emersa, soggetta alle maree, che può essere sommersa solo in eccezionali condizioni di marea. Si presenta con folta vegetazione.

Ghebbo: canale sinuoso che entra nella barena e nel quale si espandono le acque delle maree.

Velma: zona che emerge dall’acqua a seguito della marea. Si presenta fangosa, con scarsa vegetazione.

Canali: naturali o artificiali, alcuni consentono la navigazione in laguna e il collegamento con i porti. Attraverso l’andamento della marea permettono il ricambio dell’acqua in laguna.

Bricole: sono pali di legno duro che emergono dai canali e servono a delimitare le zone navigabili.

Cavane: costruzioni sull’acqua lungo l’argine di conterminazione per il ricovero delle barche.

Valli da pesca: specchi d’acqua delimitati nei quali si pratica l’allevamento di pesce.